martedì 23 gennaio 2018  
Ricerca
  
Photothأ¨que Sahara
Elhaule
carte
Musique El Haule

 Notizie

Le manovre condotte dal Polisario, un movimento separatista sostenuto dall'Algeria, riflettono la sua confusione e lo smembramento delle sue file a seguito delle vittorie del Marocco nella difesa della sua integrità territoriale, ha affermato, giovedì a Rabat, il ministro delegato incaricato delle relazioni con il Parlamento e la società civile, portavoce del governo, Mustapha El Khalfi.


Esprimendosi in occasione di contatti con la stampa al termine dei lavori del Consiglio del governo, sotto la presidenza del capo del governo Saad Eddine El Othmani, il sig. El Khalfi ha sottolineato che il Marocco avanza oggi non fermi ed assicurati nella difesa ed il consolidamento della sua integrità territoriale, ed agisce sul campo nel quadro di un modello di sviluppo che si è dimostrato valido e porta i suoi frutti.

"Chiunque visiti la regione si attarda sul volume delle trasformazioni in corso ed i progetti di sviluppo in grado di partorire ad un nuovo polo economico del regno", ha fatto osservare il ministro, fantasma, a questo scopo, sull'ultimo aspetto dei progressi realizzati, cioè la decisione presa a livello governativo sulle zone industriali di Laayoune in risposta alle domande della confederazione generale delle imprese del Marocco #CGEM#, e che mira ad aumentare il livello d'investimento nella regione.

In parallelo a questi progressi concreti che si iscrivono in una dinamica di sviluppo promettente e progressista, il regno ha compiuto molte proiezioni sul piano politico, che sia al livello della politica africana del regno e dei suoi partenariati strategici o al livello delle Nazioni Unite, ha detto, notando queste realizzazioni mettono il Marocco in una posizione avanzata.

L'anno 2017 è stato messo sotto il sigillo del consolidamento della determinazione che è prevalsa nel 2016, ha richiamato il ministro, aggiungendo che quest'anno è stato segnato dall'iniziativa, il progresso e le vittorie innegabili nel quadro della causa nazionale, vittorie che nessuno non può disconoscere.

 In questo contesto, il ministro ha segnalato che l'Unione africana non è più questa piattaforma che era strumentalizzata, come ciò poteva essere il caso in passato, per causare il regno e nuocere alla sua causa nazionale. Nell'ambito dell'UA, "il Marocco appare ormai come una potenza ai lati di altri dirigenti nella difesa delle cause dell'Africa come quelle relative alla gioventù, la migrazione ed altre".

Di stesso nel corso delle riunioni della 4a commissione dell'ONU quest'anno ed in seno al Consiglio dei diritti dell'uomo a Ginevra, ha ricordato il sig. El Khalfi, segnalando che "il Marocco ha ammucchiato vittorie all'interno ed all'esterno grazie alla politica e la visione illuminata di suo maestà il Re Mohammed VI, ha detto il ministro".


- Notizia riguardo alla questione del Sahara Occidentale/Corcas-

 

   
  
 
 

 
Home page   |  Storia del Sahara  |  Geografia  |  Patrimonio Hassani  |  Affari Sociali  |  Economia  |  Infrastrutture Istituzioni  |  Contatti
 
  Copyright © CORCAS 2018 - Tutti i diritti sono riservati