sabato 18 novembre 2017  

 Usi e costumi

La società sahrawi si distingue per numerosi costumi, tradizioni e festività particolari, che si riferiscono allo stesso tempo ai differenti aspetti della vita: nascita, Alaakika (celebrazione del settimo giorno dalla nascita del bambino), circoncisione, fidanzamenti, matrimonio, divorzio, decesso e funerale, così come alle cerimonie religiose, ivi compreso le feste religiose ed i due mesi di Chaâbane e Ramadan.

Peraltro, esistono altri tipi di tradizioni legate all'arte culinaria tradizionale che comprendono i piatti e le bevande popolari. L'abito tradizionale è chiamato “al-malhfa” per le donne e “Darrâa” per gli uomini. 

A ciò viene ad aggiungersi il senso della generosità, dell'ospitalità, del divertimento, dell'arredamento e della sistemazione dei focolari, dei principi di educazione, dello spirito di solidarietà e della relazione che intrattiene l'uomo sahrawi col suo bestiame così come con gli altri animali, in particolare il cammello, questa infaticabile “barca del deserto”. 

Questi costumi e tradizioni sono degli attrezzi indispensabili per comprendere le dimensioni semiotiche ed il “carico” culturale dell'eredità popolare hassani. Costituiscono anche un pilastro importante per apprendere lo stile di vita nelle province del Sud, e riflettono la creatività umana che descrive i tratti distintivi dello spazio sahrawi e le sue caratteristiche attraverso il tempo. 
 


 

    

1. Cosa pensate del progetto d'autonomia dell'Sahara occidentale proposto dal regno del Marocco


Votare  Pubblicare i risultati
 
 
 
 
Home page   |  Storia del Sahara  |  Geografia  |  Patrimonio Hassani  |  Affari Sociali  |  Economia  |  Infrastrutture Istituzioni  |  Contatti
 
  Copyright © CORCAS 2017 - Tutti i diritti sono riservati